OSCAR 2014 ‘LA GRANDE BELLEZZA’ DI SORRENTINO TRIONFA: “GRAZIE A FELLINI, I TALKING HEADS, SCORSESE E MARADONA”

grande-bellezza3-e1369243782627‘La Grande Bellezza’ del regista napoletano Paolo Sorrentino, con Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Isabella Ferrari, trionfa a The 86th Annual Academy Awards, nella categoria Best Foreign Language Film. Dopo quindici anni l’Italia vince l’Oscar: l’ultimo, nel 1999, per “La vita è bella” di Roberto Benigni.


Sorrentino ritirando il premio ha detto in inglese: “Okay, ringrazio l’Academy, Toni (Servillo), Nicola Giuliano (produttore), gli altri produttori, la troupe. E le mie fonti di ispirazione: Fellini, i Talking Heads, Scorsese e Maradona”.grande-bellezza2-e1369243685993Il regista ha poi ringraziato Roma e Napoli ma anche… “le mie personali grandi bellezze: Daniela, Anna e Carlo”, cioè la moglie e i figli, e i suoceri.

Poi ne backstage ha confessato: “Negli ultimi giorni ho sentito un senso di responsabilità nei confronti del mio paese, perché troppe persone parlavano di questo premio. È stato un po’difficile da vivere, ma ora sono felice. Molto felice”.

Parlando della colonna sonora ha detto: “La musica del film è un semplice mix di musica sacra e profana, perché nella mia mente Roma è una città con questa grande caratteristica. È il centro del Vaticano, del mondo cattolico, e allo stesso tempo, c’è un mondo profano che lavora sotto il Vaticano”.

Il premio per il miglior film è andato a “12 anni schiavo”.

Premiato come miglior attore Matthew McConaughey per “Dallas Buyers Club”. Migliore attrice è Cate Blanchett per il ruolo della fragile e nevrotica “Blue Jasmine”.

Alfonso Cuaròn ha vinto l’Oscar per la regia di “Gravity. La migliore attrice non protagonista è Lupita Nyong’o che in “12 anni schiavo” interpreta la schiava frustata, il miglior attore non protagonista è Jared Leto, il travestito di “Dallas Buyers Club”.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*