MUSEO ROSENBACH – GIANCARLO GOLZI (MATIA BAZAR): “L’ALTRA PARTE ROCK DI ME!”

museo-rosenbachMuseo Rosenbach (la cult band nata a Bordighera negli anni ’70) – Stefano “Lupo” Galifi (voce), Giancarlo Golzi (batteria e percussioni), Alberto Moreno (tastiere), Fabio Meggetto (tastiere), Sandro Libra e Max Borelli (chitarre), Andy Senis (basso) – torna con “BARBARICA” (su etichetta “Aereostella”), il nuovo album che è stato accolto benissimo in Giappone (anteprima all’Italian Progressive Rock Festival) e in Europa.

Giancarlo Golzi, fondatore e batterista da sempre dei Matia Bazar racconta: “Il lato più rock di me si chiama Museo Rosenbach…Il mio drumming è completamente diverso rispetto a quello dei Matia”, museorosenbach golzi1“Personalmente posso affermare che, attraverso gli anni di studio con il Museo Rosenbach, mi sono formato come batterista, e che nei Matia uso e suono quello che è necessario in termini di precisione e feeling richiesto dal Pop”.

Golzi aggiunge: “Per me il Museo significa il primo amore, il primo gruppo con il quale ho iniziato a suonare, le persone con le quali ho condiviso la mia gioventù, e come dice il proverbio “il primo amore non si scorda mai”. Molti si stupiscono del binomio Matia Bazar-Museo Rosenbach ma il genere Prog ha partorito, negli anni ‘70, tantissimi grandi musicisti che, oggi, sono numeri uno della musica definita “più facile”, uno su tutti è Mauro Pagani.

Lo studio del Prog è stata una grande scuola, mi piace pensare che sarebbe stato impossibile fare l’inverso, iniziando dal Pop. Diciamo che il Prog Rock ci ha insegnato a gestire meglio le note del Pop!”.museo Nei primi mesi del 2014 verrà pubblicato il doppio cd “Live in Japan” e, nei primi giorni del prossimo aprile, la band parteciperà al “Baja Prog Festival” di Mexicali (Messico).museorosenbach2 Tra le date imminenti, il 29 dicembre la band suonerà al Palazzo del Parco di Bordighera (info e prevendita: tel. 0184.352691): l’incasso sarà devoluto all’Associazione FHM Italia Onlus.museorosenbach3
museorosenbach.com
Facebook.com/MuseoRosenbachProg

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*