CITTA’ DELLA SCIENZA DI NAPOLI RIPARTE DAI CITTADINI :”BASTA! ALL CRIMINALITA’ E AL DEGRADO”

flashmob-687x1024Lunedì 4 marzo, intorno alle 21,30, un incendio ha distrutto il Science Centre di Città della Scienza.

Più di 20.000 persone hanno voluto esprimere solidarietà a Città della Scienza con una festosa e coloratissima marcia partita da piazzetta Bagnoli e proseguita lungo via Coroglio fino agli ingressi della struttura.

Provenienti da tutta Napoli e provincia, da altri comuni della regione e da altre parti d’Italia, cittadine e cittadini hanno voluto gridare per 60 volte “Basta!” alla criminalità e al degrado di Bagnoli, in uno straordinario flashmob coordinato dai volontari offertisi sul gruppo di Facebook “Napoli è nostra!”, nato spontaneamente su Facebook all’indomani dell’incendio che ha distrutto il Science Centre.

Dopo aver urlato per 60 volte, una al secondo, il grido “Basta!”, i partecipanti hanno liberato in cielo centinaia di palloncini bianchi, cantando infine sulle note di ‘A città ‘e pulecenella. “Resteremo qui”, hanno ribadito i lavoratori della Fondazione Idis, che hanno ringraziato commossi i cittadini per la straordinaria partecipazione. “Città della Scienza dev’essere ricostruita nel luogo dove è nata”.

cittadellascienza.it

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*