fiorella mannoiaIl 1° MAGGIO 2013 a Taranto, la musica sara’ protagonista, senza volere essere un contro-primo-maggio con la partecipazione di: Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, Michele Riondino & the Revolving Bridge, Elio Germano e le Bestie Rare, Andrea Rivera, Francesco Baccini, Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori), Riccardo Sinigallia, Daniele Sepe, Nadàr Solo, The Niro, Diodato, Giovanni Truppi, Bonomo, Chitarre e Tammorre, Fido Guido, Lady Coco, Leitmotiv, Luminal, Officina Zoè, Orchestra Popolare Ionica, Sciamano &Mosca 58, Tarentum Clan e altri in via di definizione.

Riondino spiega: “Bisogna tornare ad appropriarsi, a riappropriarsi, del primo maggio, giornata dei lavoratori. Il primo maggio festeggiamo il lavoro, il diritto al lavoro, i diritti dei lavoratori. Noi vogliamo farlo da Taranto perché riteniamo sia l’unico posto possibile dove affrontare questi temi, perché qui il lavoro non c’è, il diritto al lavoro nemmeno, e neanche il diritto della cittadinanza.

Ci dicono che siamo la prima realtà industriale italiana, che se chiude l’Ilva chiudono altre aziende, che siamo molto importanti per il Pil nazionale. Mi fa molto strano, allora, che a Taranto ci sia il 44 per cento di disoccupazione… Quindi parlare di diritto al lavoro si può fare solo a Taranto, e noi lo faremo”. 575680_447996751941557_1013236570_n PERCHE’ A TARANTO?
Vogliamo dare un segnale forte: ripartire da qui per ribaltare le sorti di un sistema che continua a stuprare il territorio disseminando veleni che provocano danni irreversibili alla salute ed all’ambiente, facendo leva sul ricatto occupazionale.

Taranto vanta, suo malgrado, circa il 40% di disoccupati, precarietà diffusa, devastazione sociale, gli effetti di una colonizzazione industriale e militare. Svilupperemo la tematica attraverso musica, dibattiti, laboratori e giochi per bambini, proiezioni, installazioni, autoproduzioni artigianali e altro.

DOVE?
L’evento si terrà nell’area del Parco Archeologico di Solito – Corvisea, una delle poche aree verdi della città, a molti sconosciuta, che vede la presenza di importanti testimonianze storiche, come i resti del circuitomurario di età greca che proteggeva i quartieri orientali della città.

La gestione dell’area oggi è affidata all’impegno e alle “buone pratiche” di associazioni, giovani, anziani, residenti che con la forza delle proprie idee si stanno impegnando per ridarle vita. Il Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti si impegna a salvaguardare gli sforzi compiuti fino ad oggi.

CHI PARTECIPA?
Movimenti e Associazioni che sino ad ora hanno aderito alla manifestazione per portare la testimonianza del loro percorso: Associazione a Sud, Associazione Economia per i Cittadini, Blocchi Precari Metropolitani, Centro Art Village, Collettivo Exit, Comitato Pugliese per Acqua Bene Comune, Laboratorio Omar Moheissi Arci di Guagnano e Villa Baldassarri, Le Sciaje, No al Carbone, No Triv, Taranto Supporters.

PRIMO MAGGIO AUTORGANIZZATO,
UN CONFRONTO PER I DIRITTI NEGATI:
“Sì ai diritti, No ai ricatti – Lavoro? Ma quale lavoro?!”
1° MAGGIO 2013
TARANTO – ZONA SOLITO-CORVISEA
– PARCO ARCHEOLOGICO DELLE MURA GRECHE –
DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 24.00
INGRESSO GRATUITO

PER INFORMAZIONI CLICCA QUI